Lo zaino di Emma..

Pubblicato: 15 giugno 2015 in Senza categoria
Tag:

image

Mi sveglio in una grigia domenica e dopo il mio caffé faccio il solito giretto di ronda su Facebook,  posta, istangram… ogni giornata prende la sua personale piega e lo fa perché questo é il bello della vita. Un libro, un viso dolcissimo su di una copertina mi incuriosisce subito.. lo fa perché in quegli occhi trovo tanto della mia quotidianitá. Giá, una quotidianitá fatta da un lavoro non semplice, ma che sa come riempirti il cuore e certi giorni sa farti sentire speciale in una misura che probabilmente ancora neanche esiste per poterla usare!
Si tratta di un passo, un sorriso, una risata a pieni polmoni.. un sentire il pronunciare il tuo nome, un “batti cinque”, un “batti pugno” con schhh di lato!!! Un abbraccio inaspettato… un tuo spontaneo: sei speciale!
Già, sei un bimbo speciale, perché sei tu e lo saresti stato comunque a prescindere dalla sindrome di Down.

É la quarta di copertina a trascinarmi tra le pagine di questo libro..

Dice bene la mamma di Emma quando scrive:  “Molti pensano che la disabilità di un figlio sia un dono, ma chiedetelo ai nostri figli. La sindrome di Down non è un dono, mia figlia è un dono, ma per com’è lei, non per la sindrome. Non posso fare a meno di chiedermi come sarebbe se… e non me lo chiedo per me, me lo chiedo per lei! Io di quello zaino sulle spalle di Emma posso anche farmi carico, ma fino a che punto? Non posso portarlo io al suo posto! Un giorno lei vorrà toglierselo quello zaino e io dovrò spiegarle che non è possibile. Quel giorno sarà il più difficile della mia vita.”

Io non sono una mamma, ma guardo spesso in quello sguardo, e tutte le volte penso al loro domani… sará difficile diventare grandi, ma non sará impossibile!
Se potessi, scriverei un libro per ognuno dei miei bimbi, ve li presenterei uno per uno e sono sicura che li amereste come li amo io!! 
Se vi consiglio questo libro???
Se avete voglia di sentire come si moltiplica il vostro cuore, allora che dire… buona lettura!!! E… grazie Emma..

Chiedo perdono alla pastorizia perché con la mia condotta ho umiliato la reputazione della pecora nera.

Annunci
commenti
  1. vagoneidiota ha detto:

    No. Questo testo non potrò farmelo mancare.
    Grazie.
    Jill scott – cross my mind

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...