Il bue che dice cornuto all’asino

Pubblicato: 14 novembre 2014 in Senza categoria
Tag:

IMG_0012-1.JPG

“Ho creduto di essere una persona per bene, ho creduto di essere in grado di badare al contorno del mondo, ho creduto molte cose che ora come polvere sottile mi sfuggono dalle mani nonostante io abbia i pugni serrati per bene. Ho creduto che l’ intelligente fosse colui che resta in silenzio ma non abbassa la testa e non perde quei contorni.
Ogni giorno quei contorni per me sbiadiscono è quasi nemmeno li percepisco piú. Tutto appare senza un limite, una misura. Quella benedetta misura che ti concede un senso di protezione.
Ti senti indifeso o non protetto?”
Viola si sentiva satura di pensieri ma nonostante tutto non sapeva come dargli un freno.
Continuava in una scomposizione a volte difficile da gestire e mettere in ordine.
Dopo un anno esatto da quel viaggio, eccola ancora a sbrogliare una matassa più simile a un groviglio di spine.
………………………………………………………………………………………………………………..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...